Borghi, Premiazioni

#autunnoneiborghi2017: Le foto vincitrici del contest dedicato ai borghi italiani

Se c’è una stagione che riesce a rendere ancora più affascinati i nostri borghi è l’autunno.
In questo periodo dell’anno il paesaggio assume toni caldi e nei paesi della penisola, si insinuano sui muri e per le vie, i colori dell’ocra e del rosso. Le pavimentazioni e le aiutole si riempiono di foglie colorate e tutto assume un tocco di malinconia.

Tante, tantissime foto hanno inondato d’autunno i nostri feed di Instagram e Facebook: quasi 7.000 foto!
Immagini di borghi da tutte le regioni italiane, con tanti luoghi da scoprire e visitare. Se non ci credete, date uno rapido sguardo alla gallery dell’hashtag ufficiale del contest #autunnoneiborghi2017 e rimarrete stupiti.

Lo scatto vincitore ci porta dritti nel centro Italia, in Umbria per la precisione, regione ricca di borghi incantevoli. Quello che vediamo è il borgo di Postignano, immerso totalmente nella natura autunnale. La foto è stata scattata da Laura Fortunato, su Instagram @_archi.la_ che ce la racconta così: “La foto ritrae Postignano, un bellissimo borgo medievale immerso nella natura della Valnerina ed interamente recuperato dopo il terremoto del 1997.  Lo scatto è nato di getto, quando ho visto la luce che colpiva il borgo e disegnava il profilo del versante della valle.”

Foto di Valentina Ragni

Foto di Valentina Ragni

Quale borgo si sarà aggiudicato il secondo posto?
Ci spostiamo di poco e arriviamo nelle Marche, a Fossombrone, in provincia di Pesaro-Urbino. La foto ritrae il ponte della Concordia sul fiume Metauro, incastonato da un  bellissimo paesaggio autunnale.

Ecco come ci descrive il suo scatto Valentina Ragni, @t.ravale.r su Instagram:
“La semplice architettura a unico arco a tutto sesto, fa si che si crei questo riflesso perfetto sul fiume Metauro, incorniciando così la parte del paese visibile oltre il ponte! Questa caratteristica lo rende uno dei punti più fotografati della Valle del Metauro, infatti non é raro trovare fotografi in erba che passeggiano per il parco fluviale, alla ricerca della migliore prospettiva. Questa stessa foto mi è stata scattata in autunno dal mio fidanzato, dopo che a mia volta avevo cercato di immortalare il ponte…”

La terza classificata è una foto che ci fa davvero immergere nell’atmosfera autunnale al cento per cento.  Lo scatto ritrae un arco del borgo campano di Laviano che dà su un  bosco autunnale vivo dei colori della stagione. Davvero spettacolare!

Foto di Sabrina Ardore

Foto di Sabrina Ardore

Ecco cosa ci ha raccontato l’autrice dello scatto Sabrina Ardore, su Instagram @sabry_ardore:

“Amo i colori dell’autunno, per me è la stagione più bella di tutte e ne approfitto sempre per viaggiare e scattare foto. Ho scoperto Laviano grazie ad un post del ponte tibetano di YallersCampania, su instagram e decisi che avrei dovuto andarci, prima o poi. Ed eccoci al momento dello scatto. Quel giorno mi trovavo in gita a Laviano con mio padre per andare sul ponte tibetano. Prima di andarci, le guide volontarie ci consigliarono di visitare anche le rovine del castello. Uscendo dal castello mi ritrovo dinanzi ad uno scenario stupendo: il portone d’ingresso del castello con alle spalle la montagna e alberi di tanti colori diversi. Trovo la giusta prospettiva, e scatto quello questa foto quasi surreale.”
Abbiamo fatto qualche domanda a Laura, la vincitrice del contest, che ci ha risposto raccontando un po’ di sé e dei suoi viaggi nei borghi.

Ciao Laura, complimenti per questa vittoria. Te l’aspettavi?
Grazie ancora! Non me l’aspettavo assolutamente, ho provato a partecipare utilizzando l’hashtag ma non mi aspettavo assolutamente che la mia foto fosse scelta tra tante, sono molto contenta.

Come sei venuta a conoscenza del contest?
Per caso, seguo il progetto Yallers da un po’ di tempo e mi è apparso il post della pagina che lanciava il contest, così mi sono detta proviamo.

Parliamo un po’ di te…come nasce la tua passione per la fotografia? è solo un hobby o qualcosa di più?
Nasce tanto tempo fa, ho sempre avuto questa passione. Non è un lavoro perché nella vita faccio l’architetto ma mi è capitato di lavorarci in passato come fotografa di scena. Diciamo che dai primi anni del 2000 ho rafforzato la passione, utilizzavo Flickr dove caricavo le mie foto e prendevo spunti.

Come sei entrata a far parte di Instagram invece?
Ho scoperto Instagram relativamente da poco, avevo una idea diversa di questo social, pensavo fosse meno improntato sulla fotografia mentre invece avvicinandomi mi sono ricreduta ed eccomi qui.

Pensi possa essere utile anche in riferimento al turismo?
Si, moltissimo. Spesso mi ritrovo ad utilizzarlo per cercare dei luoghi che voglio visitare e scoprire angoli meno conosciuti grazie alle foto postate. Davvero utile!

Viaggi spesso per borghi? Viaggi per fotografare o fotografi viaggiando?
Meno di quanto vorrei sicuramente, ma si appena posso lo faccio e vorrei farlo molto di più. La fotografia è sempre una parte importante del viaggio, sicuramente.

Come nasce il tuo amore per i borghi?
Sono sempre stata affezionata ai borghi, fin da piccola infatti ho vissuto questa realtà avendo una casetta nelle Marche in un piccolissimo borgo, frazione di Amandola, Moglietta. Ho veramente dei bei ricordi legati a quel luogo, ci sono  molto affezionata.

Parliamo un po’ della foto vincitrice, come è nata?
La foto ritrae il borgo di Postignano, in Umbria, in provincia di Perugia. Un bellissimo borgo medievale immerso nella natura della Valnerina ed interamente recuperato dopo il terremoto del 1997.  Lo scatto è nato di getto, quando mi trovavo nella mia casetta nel borgo di Colle di Sellano e  ho visto la luce che colpiva il borgo e disegnava il profilo del versante della valle. Pur conoscendo la valnerina e molti dei suoi borghi, ho visitato per la prima volta quei luoghi pochi anni fa, quando sono andata a trovare degli amici che hanno casa ed un piccolo studio di registrazione nella frazione di Colle di Sellano, incantevole nucleo poche centinaia di metri da Postignano; mi sono innamorata di quel luogo, della vista della valle, dei suoi profumi e delle sue case in pietra, tanto che ho deciso di acquistare una casetta

Cosa hai usato per scattare?
Ho scattato con una Canon 5 D e un obiettivo 70/300.

Cosa pensi si potrebbe fare per rivitalizzare queste piccole realtà?
Sarebbe bello riabitare quei borghi che sono ormai borghi fantasma, quasi completamente disabitati. Acquistando la casa a Colle di Sellano l’idea era di condividere il progetto dei miei amici di ridare vita al centro di Colle, rimasto semi disabitato dopo il sisma del 97.  Il terremoto del 2016 ha necessariamente messo un freno al nostro progetto su Colle, molte abitazioni sono state danneggiate, inclusa la mia appena acquistata. Dopo il terremoto le priorità erano sicuramente altre e l’associazione costituita dai miei amici ha concentrato le sue energie sul borgo di Sellano, dando vita ad una ludoteca (gestita da volontari) che ha promosso iniziative culturali e ricreative per i ragazzi ed è diventata centro di aggregazione per parte della comunità colpita dal sisma.

Un borgo che ti ha colpito più di tutti e perché?
C’è un luogo che mi ha colpito molto, non so se definirlo borgo perché forse è un po’ più grande, Tirano, in Lombardia, ai confini con la Svizzera. Sono rimasta stupita dall’apertura e dall’ospitalità delle persone soprattutto.  Un altro borgo che mi ha colpito particolarmente è invece al sud, si chiama Zungoli, in provincia di Avellino. E’ un bellissimo paesino, molto curato, la gente è davvero ospitale, dove le tradizioni sono ancora molto forti e di cibi tipici del luogo tra cui il formaggio del luogo, il caciomolara di Zungoli, stagionato nelle grotte del luogo. Favoloso!

Quali regioni pensi sappiano curare e promuovere meglio queste realtà?
Penso che nelle Marche valorizzino molto bene i borghi, ma anche nelle altre regioni del Centro Italia, Umbria e Toscana ad esempio. Ci sono dei borghi incredibili da visitare.

Ultima domanda: cosa ne pensi del progetto Yallers?
Lo conosco da poco tempo ma mi sembra veramente interessante! In futuro seguirò le iniziative e gli eventi proposti per poter partecipare attivamente.

Grazie mille Laura per questa bella chiacchIerata! Aspettiamo le tue foto anche per quest’ultima fase in corso del contest #invernoneiborghi2017!

 

Related Posts

One thought on “#autunnoneiborghi2017: Le foto vincitrici del contest dedicato ai borghi italiani

Comments are closed.