Trekking in Costa Smeralda

Data

14 Mar 2021

Trekking in Costa Smeralda, lungo il Pevero Health Trail

In Costa Smeralda c’è un modo, unico e affascinante, per vivere a pieno contatto con la natura, tenersi in forma e conoscere la storia: è quello di intraprendere il percorso del Pevero Health Trail.

Cosa aspetti a unirti a noi?

PROGRAMMA
  • 10:00 ritrovo presso Hotel Romazzino
  • 10:30 partenza e inizio del trekking
  • 13:00 pausa pranzo al sacco, in una delle spiagge
  • 13.30 ripresa del trekking e rientro verso il punto di inizio
  • (facoltativo) 14:30 partenza verso Monte Moro, da dove sarà possibile ammirare una vista a 360° sulla Costa Smeralda e sull’Arcipelago Della Maddalena
  • 16:00 saluti termine della giornata
INFO VARIE

Il Pevero Health Trail è un percorso che si snoda lungo una delle aree di maggiore pregio ambientale della Costa Smeralda.
Quest’area si trova incastonata fra il Pevero e il Romazzino e prende il nome di Monti Zoppu, che tradotto dal gallurese all’italiano significa Monte Zoppo.
Questo percorso è complessivamente lungo 13km, tutti sterrati.

Durante il percorso trekking “Pevero Health Trail” avremmo la possibilità di fare numerose scoperte!


Quella di Monti Zoppu è una zona estesissima, pari a oltre 300 ettari, e ha una grande biodiversità. Il paesaggio dominante è quello della macchia mediterranea. Ci sono piante di ginepro, lentisco, fillirea, corbezzolo, olivastro, mirto, erica, cisto e, nei punti più riparati dal vento, leccio.
Inoltre, non mancano le particolarità! Infatti, è presente il ginepro fenicio e quello chiamato coccolone, con cui venivano costruire le travi per sostenere i tetti degli stazzi galluresi.
Nelle dune del Grande Pevero – spiaggia il cui nome in gallurese era Rena Manna, ovvero “la spiaggia grande” – c’è la Vulneraria barba di Giove, che in Sardegna si trova solo a Capo Caccia, vicino ad Alghero, e in qualche isola dell’arcipelago della Maddalena.


Percorrere il “Pevero Health Trail” è dunque un’immersione completa nella natura della Costa Smeralda, ma è anche un viaggio nella storia.
Infatti, i visitatori potranno imparare a sapere cosa sia lu stazzu e lu rotu.

Il primo è la tipica casa-azienda della Gallura. Costruito su un livello, solitamente composto da due vani, con la facciata rivolta a sud-est, per proteggersi dal maestrale.
Lo stazzo era il posto in cui la famiglia, composta da allevatori e agricoltori, viveva e rappresentava le proprietà che quella famiglia possedeva: terreni produttivi, orti, vigne e boschi.

Proprio a Monti Zoppu c’è uno stazzu ancora perfettamente integro. Apparteneva a Francesco Azara, noto Ciccu Biancu, che lo aveva fatto costruire alla fine degli anni Cinquanta, poco prima che nascesse la Costa Smeralda. Ciccu Biancu non ha mai vissuto in quello stazzo (viveva in uno nella valle del Pevero).
Vicino alla casa ci sono le aree in cui le bestie erano custodite: lu vaccili (il recinto per i bovini), la mandra (il recinto per i caprini) e lu salconi (quello per i capretti); tutti spazi costruiti con i muretti a secco tra una roccia e l’altra.

Poco distante si trova lu rotu, uno spiazzo in lastre di granito in cui, facendoci passare sopra i buoi, veniva trebbiato il grano.
Visitare lo stazzo di Ciccu Biancu è un’esperienza didattica: lì, in mezzo al niente, si può provare a immaginare quanto fosse dura la vita nelle campagne galluresi. Inoltre è anche un momento di rara beatitudine: dal salconi, incastonato in splendide conche, è possibile ammirare un paesaggio mozzafiato, che si estende da Romazzino sino alle isole Mortorio e Soffi, per finire con Tavolara. Per chi ama il mare, c’è qualcosa di più accessibile: infatti, tra una camminata e l’altra, si può fare il bagno nella spiaggia di Nibàni e di Poltu Liccia, vicino all’hotel Romazzino.

  • Lunghezza percorso: 13 km circa
  • Livello difficoltà: E
  • Equipaggiamento consigliato: abbigliamento a strati consono per la stagione e scarpe da trekking. Acqua, pranzo al sacco, snack e sacchetti per i rifiuti. Mascherine (consigliamo 2 paia), gel igienizzante (consigliamo minimo 100ml).

Si ricorda di iscriversi alla chat Telegram di Yallers Sardegna per eventuali domande, aggiornamenti in caso di maltempo o in generale comunicazioni con i membri del Team regionale (https://t.me/yallerssardegna).

HASHTAG E TAG DELL’EVENTO

La giornata sarà raccontata con stories e post da tutti i partecipanti su Facebook e Instagram utilizzando l’hashtag #yallerssardegna e taggando le pagine @yallersitalia @yallerssardegna.

Le foto sono di @cri_delr88

NOTE

Accedi al gruppo Facebook e alla chat Telegram riservati agli iscritti, per condividere questa esperienza con gli altri Yallers. (Fino al termine dell’emergenza Covid-19 sono fortemente sconsigliati passaggi auto).

Ogni partecipante è tenuto a rispettare flora e fauna del luogo e tutte le condizioni presenti a questa pagina e su questo evento, oltre a tutte le attuali disposizioni relative all’emergenza Covid-19: distanziamento fisico di almeno 2 mt durante attività motoria, mascherine e guanti a portata di mano (indossati nei momenti in cui sia impossibile mantenere le distanze di sicurezza) insieme al proprio gel igienizzante. È chiesto al buon senso di tutti di portare con se sacchetti per i rifiuti.

Importante: leggi qui quale comportamento tenere durante le uscite e quali condizioni sono necessarie per partecipare ad un evento.
I nostri team potranno verificare le condizioni sopracitate e decidere in maniera insindacabile l’esclusione di chi non le rispetta. È richiesto a tutti il buon senso e il rispetto delle normative vigenti, i nostri team sono esenti da qualsiasi responsabilità.


Si ha diritto al rimborso per disdette fino a 48 ore prima della data dell’evento.

PER GLI ISCRITTI: per importi pari o inferiori a 30€, il rimborso verrà effettuato in punti spendibili sullo Shop Yallers o per l’acquisto di eventi.

PER I NON ISCRITTI: per importi pari o inferiori a 30€, il rimborso verrà effettuato sotto forma di voucher, spendibile sul sito Yallers per l’acquisto di eventi.

In caso di annullamento dell’evento da parte dell’organizzazione, l’importo verrà rimborsato al 100% sul metodo di pagamento utilizzato per iscriversi all’evento, oppure si potrà trasferire la propria prenotazione sulla prima data disponibile per lo stesso evento.

Per richiedere un Rimborso o ricevere Assistenza per la prenotazione, puoi compilare questo Form: clicca qui.
Per ogni altra domanda puoi contattarci in Live chat qui sul sito.

Se hai dubbi o hai bisogno di assistenza puoi contattarci a questo numero

Con 19,99€ puoi partecipare Gratuitamente a tutti i nostri eventi per 365 giorni!

Costo

Omaggio

Ora

10:00 - 16:00

Regione

Sardegna
Email
sardegna@yallers.it

Con 19,99€ puoi partecipare Gratuitamente
a tutti i nostri eventi per 365 giorni!

Accedi o Iscriviti per poter partecipare con il biglietto riservato agli Yallers

Per richiedere un Rimborso o ricevere Assistenza per Iscriverti o Disdire una prenotazione, puoi compilare questo Form: clicca qui.
Per ogni altra domanda puoi contattarci in Live chat qui sul sito.

Trekking in Costa Smeralda, lungo il Pevero Health Trail

In Costa Smeralda c’è un modo, unico e affascinante, per vivere a pieno contatto con la natura, tenersi in forma e conoscere la storia: è quello di intraprendere il percorso del Pevero Health Trail.

Cosa aspetti a unirti a noi?

PROGRAMMA
  • 10:00 ritrovo presso Hotel Romazzino
  • 10:30 partenza e inizio del trekking
  • 13:00 pausa pranzo al sacco, in una delle spiagge
  • 13.30 ripresa del trekking e rientro verso il punto di inizio
  • (facoltativo) 14:30 partenza verso Monte Moro, da dove sarà possibile ammirare una vista a 360° sulla Costa Smeralda e sull’Arcipelago Della Maddalena
  • 16:00 saluti termine della giornata
INFO VARIE

Il Pevero Health Trail è un percorso che si snoda lungo una delle aree di maggiore pregio ambientale della Costa Smeralda.
Quest’area si trova incastonata fra il Pevero e il Romazzino e prende il nome di Monti Zoppu, che tradotto dal gallurese all’italiano significa Monte Zoppo.
Questo percorso è complessivamente lungo 13km, tutti sterrati.

Durante il percorso trekking “Pevero Health Trail” avremmo la possibilità di fare numerose scoperte!


Quella di Monti Zoppu è una zona estesissima, pari a oltre 300 ettari, e ha una grande biodiversità. Il paesaggio dominante è quello della macchia mediterranea. Ci sono piante di ginepro, lentisco, fillirea, corbezzolo, olivastro, mirto, erica, cisto e, nei punti più riparati dal vento, leccio.
Inoltre, non mancano le particolarità! Infatti, è presente il ginepro fenicio e quello chiamato coccolone, con cui venivano costruire le travi per sostenere i tetti degli stazzi galluresi.
Nelle dune del Grande Pevero – spiaggia il cui nome in gallurese era Rena Manna, ovvero “la spiaggia grande” – c’è la Vulneraria barba di Giove, che in Sardegna si trova solo a Capo Caccia, vicino ad Alghero, e in qualche isola dell’arcipelago della Maddalena.


Percorrere il “Pevero Health Trail” è dunque un’immersione completa nella natura della Costa Smeralda, ma è anche un viaggio nella storia.
Infatti, i visitatori potranno imparare a sapere cosa sia lu stazzu e lu rotu.

Il primo è la tipica casa-azienda della Gallura. Costruito su un livello, solitamente composto da due vani, con la facciata rivolta a sud-est, per proteggersi dal maestrale.
Lo stazzo era il posto in cui la famiglia, composta da allevatori e agricoltori, viveva e rappresentava le proprietà che quella famiglia possedeva: terreni produttivi, orti, vigne e boschi.

Proprio a Monti Zoppu c’è uno stazzu ancora perfettamente integro. Apparteneva a Francesco Azara, noto Ciccu Biancu, che lo aveva fatto costruire alla fine degli anni Cinquanta, poco prima che nascesse la Costa Smeralda. Ciccu Biancu non ha mai vissuto in quello stazzo (viveva in uno nella valle del Pevero).
Vicino alla casa ci sono le aree in cui le bestie erano custodite: lu vaccili (il recinto per i bovini), la mandra (il recinto per i caprini) e lu salconi (quello per i capretti); tutti spazi costruiti con i muretti a secco tra una roccia e l’altra.

Poco distante si trova lu rotu, uno spiazzo in lastre di granito in cui, facendoci passare sopra i buoi, veniva trebbiato il grano.
Visitare lo stazzo di Ciccu Biancu è un’esperienza didattica: lì, in mezzo al niente, si può provare a immaginare quanto fosse dura la vita nelle campagne galluresi. Inoltre è anche un momento di rara beatitudine: dal salconi, incastonato in splendide conche, è possibile ammirare un paesaggio mozzafiato, che si estende da Romazzino sino alle isole Mortorio e Soffi, per finire con Tavolara. Per chi ama il mare, c’è qualcosa di più accessibile: infatti, tra una camminata e l’altra, si può fare il bagno nella spiaggia di Nibàni e di Poltu Liccia, vicino all’hotel Romazzino.

  • Lunghezza percorso: 13 km circa
  • Livello difficoltà: E
  • Equipaggiamento consigliato: abbigliamento a strati consono per la stagione e scarpe da trekking. Acqua, pranzo al sacco, snack e sacchetti per i rifiuti. Mascherine (consigliamo 2 paia), gel igienizzante (consigliamo minimo 100ml).

Si ricorda di iscriversi alla chat Telegram di Yallers Sardegna per eventuali domande, aggiornamenti in caso di maltempo o in generale comunicazioni con i membri del Team regionale (https://t.me/yallerssardegna).

HASHTAG E TAG DELL’EVENTO

La giornata sarà raccontata con stories e post da tutti i partecipanti su Facebook e Instagram utilizzando l’hashtag #yallerssardegna e taggando le pagine @yallersitalia @yallerssardegna.

Le foto sono di @cri_delr88

NOTE

Accedi al gruppo Facebook e alla chat Telegram riservati agli iscritti, per condividere questa esperienza con gli altri Yallers. (Fino al termine dell’emergenza Covid-19 sono fortemente sconsigliati passaggi auto).

Ogni partecipante è tenuto a rispettare flora e fauna del luogo e tutte le condizioni presenti a questa pagina e su questo evento, oltre a tutte le attuali disposizioni relative all’emergenza Covid-19: distanziamento fisico di almeno 2 mt durante attività motoria, mascherine e guanti a portata di mano (indossati nei momenti in cui sia impossibile mantenere le distanze di sicurezza) insieme al proprio gel igienizzante. È chiesto al buon senso di tutti di portare con se sacchetti per i rifiuti.

Importante: leggi qui quale comportamento tenere durante le uscite e quali condizioni sono necessarie per partecipare ad un evento.
I nostri team potranno verificare le condizioni sopracitate e decidere in maniera insindacabile l’esclusione di chi non le rispetta. È richiesto a tutti il buon senso e il rispetto delle normative vigenti, i nostri team sono esenti da qualsiasi responsabilità.


Si ha diritto al rimborso per disdette fino a 48 ore prima della data dell’evento.

PER GLI ISCRITTI: per importi pari o inferiori a 30€, il rimborso verrà effettuato in punti spendibili sullo Shop Yallers o per l’acquisto di eventi.

PER I NON ISCRITTI: per importi pari o inferiori a 30€, il rimborso verrà effettuato sotto forma di voucher, spendibile sul sito Yallers per l’acquisto di eventi.

In caso di annullamento dell’evento da parte dell’organizzazione, l’importo verrà rimborsato al 100% sul metodo di pagamento utilizzato per iscriversi all’evento, oppure si potrà trasferire la propria prenotazione sulla prima data disponibile per lo stesso evento.

Per richiedere un Rimborso o ricevere Assistenza per Iscriverti o Disdire una prenotazione, puoi compilare questo Form: clicca qui.
Per ogni altra domanda puoi contattarci in Live chat qui sul sito.

Se hai dubbi o hai bisogno di assistenza puoi contattarci a questo numero

i prossimi eventi