Foto del Mese

Foto del mese Giugno 2018

A Giugno, gli studenti festeggiano perché la scuola è finita e iniziano le vacanze, i lavoratori sono felici perché pensano alle prossime vacanze estive e i fotografi sono consapevoli che una nuova stagione fatta di luci e colori caldi sta per iniziare, un ottimo periodo dell’anno per mettersi all’opera.

Ecco l’intervista al vincitore del contest miglior foto del mese di Giugno.

Ciao Michele, sei l’autore della foto che ha vinto il contest come miglior foto del mese di giugno, complimenti. Come possiamo rintracciarti sul web?
Sul web potete seguirmi sulla mia Pagina Instagram michelerossettiphotography o su Facebook sempre alla pagina Michele Rossetti Photography e tra poco anche sul mio nuovo sito web ancora in fase di Sviluppo

Ricordi quando è stata scattata la foto vincitrice del mese di febbraio, in quale momento della giornata e in quale luogo?
La foto è stata scatta al Lago Aviolo nel Parco dell’Adamello in Vallecamonica poco dopo l’Alba.

Raccontaci come mai ti trovavi nel luogo in cui hai scattato la foto?
E’ un luogo a me molto caro e sapevo che in quel periodo erano presenti i rododendri lungo le sponde del laghetto e cosi non mi sono lasciato perdere l’occasione.

E’ un luogo in cui vai spesso, è la tua regione o ci sei stato in vacanza o ti trovavi lì per caso?
Si è un luogo che frequento spesso perché mi ha dato molte soddisfazioni e cerco di catturare la sua essenza ad ogni cambio di stagione.

Cosa hai provato realizzando questo scatto?
Realizzando lo scatto mi sono subito sentito felice ed emozionato perché sapevo le condizioni del laghetto ma speravo in una bella giornata e in una bella specchiata delle montagne e quando parti da casa alle 4 del mattino speri sempre di trovare le condizioni che tanto cerchi.

Hai seguito il tuo istinto o lo scatto ha richiesto una preparazione particolare?
In quei luoghi cosi affascinanti e belli lo scatto viene da se, ripeto, la condizione atmosferica influisce molto sullo scatto e quel giorno sono stato fortunato.

Come hai eseguito lo scatto?  Usi il cellulare o hai una macchina fotografica?
Lo scatto è stato fatto con una Nikon, una macchina reflex digitale, per la precisone una D850.

Hai ritoccato questa foto? Se si, come?
Ritoccato… ritoccare una foto per me significa cambiare, creare o modificare qualcosa che inizialmente non è presente nella scena che i tuoi occhi vedono e che riesci ad imprimere premendo il pulsante di scatto… io ho semplicemente sviluppato un file grezzo nativo dalla reflex, attraverso programmi come Lightroom e Photoshop

Per te la fotografia rappresenta una passione o è il tuo lavoro? Come è nata la tua passione per la fotografia e da quanto tempo ti piace fotografare?
Per me la fotografia rappresenta prima di tutto una grande passione perché senza la passione e la voglia di scoprire nuove location e nuovi ambienti il tutto svanirebbe in pochi mesi o anni. Io fotografo da circa 6 anni ma da quando sono entrato a far parte come fotografo ufficiale per l’agenzia fotografica Clickalps posso dire che è diventato anche un lavoro.

Quali sono i soggetti che ti piace fotografare?
Amo fotografare le specchiate alpine e i cambiamenti delle stagioni in montagna, le fioriture e il cambio d’abito attorno ai laghetti alpini.

Ti piace viaggiare per fotografare posti sempre nuovi? Se sì preferisci rimanere all’interno della tua regione oppure hai la possibilità di spostarti anche in altre regioni?
Mi piace molto viaggiare e vedere posti nuovi sempre in compagnia della mia reflex, ogni viaggio è impostato sulla scoperta e sulla fotografia, non riesco a viaggiare senza portare a casa un ricordo che sia legato alla fotografia.

Sapresti indicarci un posto nella tua regione in cui secondo te vale la pena andare per scattare delle foto, un luogo magari poco conosciuto?
Ci sono moltissimi posti nella mia regione da visitare e fotografare, in primis il Lago d’Iseo e la Franciacorta visto che ci vivo, ma anche la Vallecamonica, in special modo vi consiglio il Lago Aviolo.

Qual è il luogo che ti è rimasto nel cuore, quello in cui pensi di aver scattato le tue foto più belle o semplicemente quelle che ti hanno emozionato di più?
Ogni luogo ha una sua storia, una sua unicità, ho dedicato molto tempo alle “mie” montagna della Vallecamonica e loro mi hanno dato tante soddisfazioni. Uno dei luoghi del cuore è sicuramente il Lago Aviolo dove ritorno molto spesso anche se l’ho fotografato in tutte le salse e in tutte le condizioni atmosferiche possibili ma quando sono lassù tutto è come se io lo vedessi per la prima volta.

Che rapporto hai con i social? Quali preferisci e perché? Da quanto tempo usi Instagram?
Uso molto i social per promuovermi, per valorizzare il mio lavoro e per mostrare a tutti la mia passione. Quello che più uso è Instagram, che uso da circa un anno e mezzo.

Hai ricevuto altri premi o vinto altri contest?
Non partecipo quasi mai a contest però a quei pochi a cui ho partecipato mi è capitato di vincere. Poi ho vinto Il Verona n Film Festival, un festival dedicato alla montagna.

Ricevi solo complimenti oppure ti capita anche di ricevere delle critiche sui social?
Sui social a volte capita di ricevere delle critiche ma è sempre bello confrontarsi e poi far capire alle persone che la mia fotografia richiede enormi sacrifici e che c’è poco fatto al pc.

Cosa pensi di Yallers, conoscevi già la nostra community?
La community Yallers l’ho conosciuta tramite Instagram e devo dire che è proprio una gran bella community, fatta di persone che amano la fotografia.

Se potessi proporre un nuovo contest Yallers, quale proporresti e perché?
Un nuovo contest? Perché no. Penso che proporrei i Laghi alpini.

Grazie e complimenti ancora Michele!

Related Posts