Le Lame Rosse: il Canyon dei Sibillini

Quando: 23 giugno 2019
Orario di ritrovo: 10.00
Luogo di ritrovo: diga Lago di Fiastra
Durata: dalle 10.30 alle 16.30
Limite partecipanti:  60 persone
Costo di partecipazione:  Gratuito

Programma

10.00 ritrovo alla diga del Lago di Fiastra;
10.30 partenza verso il sentiero che sale alle Lame Rosse;
12.30 arrivo alle Lame Rosse, visita e pranzo al sacco;
14.30 ritorno alla Diga e giro del Lago di Fiastra;
16.30 termine evento

Info varie

Sentiero Lame Rosse | Ph. Michele Gobbi

Sentiero Lame Rosse | Ph. Michele Gobbi

Le Lame Rosse è uno dei luoghi più conosciuti e mozzafiato dei Monti Sibillini. Si tratta di un complesso di formazioni naturali a forma di pinnacoli e torri, costituite da ghiaia tenuta insieme da argilla e limi, si sono formate grazie all’erosione di agenti atmosferici.

L’itinerario, andata e ritorno sullo stesso sentiero, è lungo 7 chilometri e il dislivello è di 200 metri è quindi adatto alla maggior parte delle persone. Il percorso parte su una strada sterrata e successivamente procede all’interno di una lecceta, dove la strada diventa un piacevole sentiero ombreggiato davvero rigenerante. Il tempo di percorrenza andata e ritorno è di 3/4 ore.

Lago di Fiastra | Ph. Michele Gobbi

Lago di Fiastra | Ph. Michele Gobbi

Hashtag e Tag

L’evento sarà raccontato con stories e post da tutti i partecipanti, sia su Facebook che su Instagram, utilizzando l’hashtag: #lamerosseopenday e taggando le pagine @yallersmarche @yallersitalia

I migliori scatti saranno pubblicati sul profilo Instagram @yallersmarche e sul gruppo Facebook.

Riferimenti

Persona di riferimento: Michele Gobbi
Email di riferimento: marche@yallers.com
Chat Telegram: Yallers Marche

Note

Una volta arrivati sotto le Lame Rosse sconsigliamo di mettersi al di sotto delle formazioni o di risalire le insenature di ghiaia, per evitare ulteriore erosione di questo magnifico luogo e per la vostra sicurezza. Il percorso sterrato richiede l’utilizzo di scarponi o scarpe da trekking.
Consigliamo di portare con se almeno 1l di acqua a persona.

L’evento è aperto a tutti. I soci avranno priorità di prenotazione.

Partecipa GRATUITAMENTE
a tutti gli eventi

Civitanova Marche in chiave Street Photography

Quando: 30 Marzo 2019
Orario di ritrovo: 10.00
Luogo di ritrovo: piazzale della Stazione, Civitanova Marche
Durata: dalle 10.00 alle 17.00
Limite partecipanti:  illimitato (pranzo 30 posti)
Costo di partecipazione:  gratuito Soci – 5,00€ non Soci
Pratecipazione + pranzo: 15,00Soci – 20,00 € non Soci

Programma

10.00 ritrovo e accoglienza dei partecipanti nel piazzale davanti alla Stazione di Civitanova Marche;
10.30 partenza verso il centro città. Attraversando Corso Umberto I si arriverà in Piazza XX  Settembre che in questa giornata ospiterà il consueto “mercato cittadino”; percorreremo Viale Matteotti per arrivare davanti la Chiesa di Cristo Re;
13.00 pranzo libero o presso Osteria Mollica – Viale Giacomo Matteotti, 47, 62012 Civitanova Marche. Menù: Primo + Secondo + Acqua 0,50 + Vino 0,50.
14.30 ritrovo davanti alla Chiesa di Cristo Re per dirigersi verso la zona portuale. Passeggiata verso il Molo Nord per scoprire infine la STREET ART del Molo Sud con i suoi 2000 metri di disegni e colori;
17.00 termine evento e ritorno verso la Stazione.

Info varie

Insieme al team di Yallers Marche attraverseremo le vie principali della città, fino al “mercato cittadino”, dove ci perderemo tra le bancarelle e ci mescoleremo con la gente del posto, come spettatori di scene di vita quotidiana. Un palcoscenico perfetto per la street photography.

Dopo la pausa pranzo latri spunti fotografici arriveranno dalla zona portuale, specialmente nel Molo Sud. Qui ormeggiano le barche da pesca e le caratteristiche “vongolare” e da diversi anni i colori si mescolano a figure di animali, pesci, ritratti e scritte, in due parole: STREET ART!

Civitanova Marche in chiave Street Photography

Quando: 30 Marzo 2019
Orario di ritrovo: 10.00
Luogo di ritrovo: piazzale della Stazione, Civitanova Marche
Durata: dalle 10.00 alle 17.00
Limite partecipanti:  illimitato (pranzo 30 posti)
Costo di partecipazione:  Gratuito Soci – 5,00€ non Soci
Pratecipazione + pranzo: 15,00Soci – 20,00 € non Soci

Programma

10.00 ritrovo e accoglienza dei partecipanti nel piazzale davanti alla Stazione di Civitanova Marche;
10.30 partenza verso il centro città. Attraversando Corso Umberto I si arriverà in Piazza XX  Settembre che in questa giornata ospiterà il consueto “mercato cittadino”; percorreremo Viale Matteotti per arrivare davanti la Chiesa di Cristo Re;
13.00 pranzo libero o presso Osteria Mollica – Viale Giacomo Matteotti, 47, 62012 Civitanova Marche. Menù: Primo + Secondo + Acqua 0,50 + Vino 0,50.
14.30 ritrovo davanti alla Chiesa di Cristo Re per dirigersi verso la zona portuale. Passeggiata verso il Molo Nord per scoprire infine la STREET ART del Molo Sud con i suoi 2000 metri di disegni e colori;
17.00 termine evento e ritorno verso la Stazione.

Info varie

Civitanova Marche nasce come piccolo borgo marinaro lungo la costa adriatica. La parte litoranea che originariamente era denominata Porto Civitanova, è sempre stata meta privilegiata delle nobili famiglie marchigiane dell’entroterra che nel Novecento passavano qui la loro vacanza al mare.

Vedo a Colori - Ph. Alessandro Stronati

Vedo a Colori – Ph. Alessandro Stronati

Con l’aiuto del team Yallers Marche, attraverseremo gran parte della cittadina passeggiando lungo alcune vie principali come Corso Umberto I e Corso Dalmazia.  Ci imbatteremo nel “mercato cittadino”, uno dei più grandi della zona, qui ci si può perdere tra le bancarelle e mescolarsi con la gente del posto, come spettatori di scene di vita quotidiana. Un palcoscenico perfetto per la street photography.

Ricca di altri spunti fotografici sarà l’adiacente zona portuale, da cui si può ammirare in lontananza il massiccio profilo del Monte Conero. Di grande interesse è il Molo Sud, articolato in tre bracci su cui sono ormeggiate le barche da pesca e le caratteristiche “vongolare”. Perchè?

Qui da diversi anni i colori si mescolano a figure di animali, pesci, ritratti e scritte, in due parole: STREET ART!

Porto di Civitanovamarche - Ph. Niccolò Tosi

Porto di Civitanovamarche – Ph. Niccolò Tosi

Grazie all’iniziativa “VEDO A COLORI” ideata da Giulio Vesprini, urban Artist e grafico, dal 2009 ad oggi ogni anno arrivano a Civitanova Marche artisti da tutta Italia per lasciare una traccia visibile della loro creatività, contribuendo a riqualificare spazi urbani come i cantieri navali o i muri di cemento del molo. Più di 100 artisti hanno contribuito a ridare una nuova veste a oltre 2000 metri di muro e alcuni edifici nella zona, un’esplosione di colori che brillano sotto il sole!

Contest

Potrete raccontare i quartieri e l’evento attraverso le vostre foto e le stories utilizzando #civitanovastreetphotography e taggando le pagine @yallers.streetphotography e
@yallersmarche.

Inoltre avrete la possibilità di partecipare a un contest fotografico su più temi. Il primo tema che caratterizzerà la giornata è: MINIMAL, quindi, cominciate a pensare alle foto da poter scattare. Il secondo tema, invece, sarà rivelato a inizio giornata dal Team @yallers.streetphotography.

I migliori tre scatti saranno pubblicati sul profilo Instagram @yallers.streetphotography e sul gruppo Facebook. Yallers inoltre si riserverà la possibilità di pubblicare il miglior scatto della giornata (a tema o non) sul profilo nazionale @yallersitalia.

Riferimenti

Persona di riferimento: Mattia Mosca 333 1360367
Email di riferimento: mattia.mosca@yallers.com
Chat Telegram: Yallers Street Photography

Foto di copertina di Alessio Centamori

Partecipa GRATUITAMENTE
a tutti gli eventi

A Torino il terzo evento Yallers dedicato alla Street Photography

Il 10 Novembre i due gruppi di Yallers Piemonte e Yallers Street Photography si sono incontrati a Torino per una giornata dal sapore di Street Photography. Il gruppo si è subito compattato pronto a sfidare il freddo e le previsioni meteo avverse, per andare alla scoperta dell’eleganza di questa città e degli angoli nascosti agli occhi dei più.

La giornata, volta a perlustrare Torino attraverso il mirino di una macchina fotografica, è ovviamente trascorsa all’insegna delle foto, ma in perfetto stile Yallers è stata soprattutto caratterizzata da momenti di relax, socializzazione e da situazioni anche molto divertenti come l’inseguimento di Giulio, un simpatico scoiattolo del Parco Del Valentino.

La passeggiata fotografica

Tra chi veniva dal centro Italia e chi dai dintorni di Torino, ci siamo dati appuntamento a Porta Nuova alle 10:00. Formato il gruppo e fatte le presentazioni, abbiamo scelto i temi per il Contest Fotografico della giornata. Subito dopo ci siamo spostati nel centro città passando per la classica via Roma, per poi avventurarci nelle vie più sconosciute del Quadrilatero Romano e nella bellissima Porta Palazzo.

Per il pranzo abbiamo deciso di restare tutti uniti e questo ci ha permesso di conoscerci meglio davanti ad un menù a base di pizza.

Finito il pranzo, non abbiamo potuto mancare un passaggio alla Mole Antonelliana e dopo averla ammirata in tutta la sua imponenza, ci siamo incamminati alla volta del Parco del Valentino. Qui abbiamo scoperto il Borgo Medioevale e il suo magnifico Castello!

Proprio a metà giornata Francesca, la Team Manager di Yallers Street Photograhpy, arrivata da Roma proprio per l’evento, ha capito che quello che i romani definiscono “pioggia”, per i Torinesi non è nient’altro che un po’ di umidità che non necessita neanche di ombrello per ripararsi! Ma soprattutto lei non ha ceduto al tempo avverso e il giro è continuato fino al suo termine.

Il contest #torinostreetphotography

Come anticipato in alto, durante la giornata è stato possibile partecipare a un contest fotografico organizzato su tre Temi da affrontare, per raccontare l’Evento sui social utilizzando l’hashtag ufficiale dell’evento: #Torinostreetphotography. Questi i temi scelti:

  • Geometrie
  • Eleganza
  • Miglior Foto

Ecco allora migliori scatti della giornata, che verranno pubblicati sulla pagina Instagram @yallers.streetphotography

  • Vincitrice Tema “Geometrie”: Mariarosa Cavallo
  • Vincitore Tema “Eleganza”: Davide Signorile
  • Vincitore Tema “Miglior Foto”: Matteo La Rosa
Mariarosa Cavallo

Mariarosa Cavallo


Davide Signorile

Davide Signorile


Matteo La Rosa

Matteo La Rosa

Non possiamo fare altro che ringraziare di cuore tutti i presenti all’evento che, anche sfidando il meteo avverso, ci hanno permesso di trascorrere una bellissima giornata tutti insieme!

Continuate a seguirci sui nostri canali per avere maggiori dettagli sui prossimi eventi in programmazione per il 2019!

Yallers a Torino per un grande evento di Street Photography

Quando: 10 novembre 2018
Orario di ritrovo: 10:00
Luogo di ritrovo: Stazione Torino Porta Nuova
Durata: dalle 10:00 alle 17:00
Limite partecipanti: illimitato
Costo di partecipazione: gratuito


Programma

10.00 ritrovo e accoglienza dei partecipanti davanti al porticato di ingresso alla Stazione di Torino Porta Nuova;
10.30 Partenza verso il centro città, passando per Piazza S. Carlo e Piazza Castello, Giardini Reali, arrivando ai piedi del simbolo di Torino, la Mole Antonelliana;
13.00 Pausa pranzo libera;
14.30 Ritrovo sotto la Mole Antonelliana, spostamento verso il parco del Valentino;
16.00 salita al Monte dei Cappuccini per ammirare Torino dall’alto e godersi il tramonto.
17.30 Termine evento e ritorno verso la stazione per chi deve prendere il treno o verso il centro di Torino.

Info varie

Per la street photography Torino offre un’ampia possibilità di scatti ed occasioni, grazie alla grande diversità di luoghi, persone e culture. E’ possibile cogliere interessanti ritratti urbani e catturare scatti eleganti ed omogenei o al contrario differenze sostanziali a livello sociale. I numerosi porticati creano fantastici giochi di luce con cui ottenere silhouette uniche.

via Roma, Torino

via Roma, Torino

Il nome della Mole Antonelliana deriva dal fatto che in passato fu la costruzione in muratura più alta d’Europa, e dall’architetto che la concepì, Alessandro Antonelli.
Con un’altezza di 167,5 metri, per anni fu l’edificio più alto di Torino; anche oggi, dopo la costruzione di altre due moderne torri, resta l’edificio più alto del solo profilo centrale urbano della città.

Il castello del Valentino è un edificio storico di Torino, situato nell’omonimo Parco del Valentino, sito sulle rive del Po. Oggi è proprietà del Politecnico di Torino e ospita i corsi di laurea (triennali e magistrali) in Architettura.
Dal 1997 il castello è inserito nella lista del patrimonio dell’umanità come elemento parte del sito seriale UNESCO Residenze Sabaude. Oggetto di recenti restauri, il Castello sta ritrovando l’antico splendore.

Parco del Valentino, Torino

Parco del Valentino, Torino

Contest

La giornata sarà accompagnata da un contest fotografico: caricate i vostri scatti più belli della giornata sul vostro profilo Instagram entro e non oltre il 25 Novembre 2018 con l’hashtag #torinostreetphotography e taggate @yallers.streetphotography e @yallerspiemonte

Gli scatti più belli saranno pubblicati sulle pagine Instagram @yallers.streetphotography e @yallerspiemonte

Riferimenti

Persona di Riferimento: Davide Robasto – 3394545055
Email di riferimento: davide.robasto@yallers.com
Telegram: Chat Yallers Street

Note

2

Vuoi diventare socio Yallers e partecipare a tutti gli eventi in maniera gratuita o scontata?

CLICCA QUI

Ostiense Streetphotography: il racconto della giornata e le foto vincitrici!

Vogliamo raccontarvi come è andato il primo evento di Street Photography targato Yallers!

Il Photowalk è partito proprio dal cuore di Roma, per visitare i quartieri di Ostiense e Testaccio, sabato 19 Maggio.

Ci siamo dati appuntamento alle 10:00 di fronte alla fermata della metro Piramide ed è stato bellissimo vedere quante persone siano venute, unite tutte dalla stessa passione: l’amore per la Street Photography!

Eccoci tutti qui all’inizio dell’appuntamento poco dopo esserci presentati e aver brevemente raccontato come si sarebbe articolata la giornata!

Durante la camminata è stato possibile partecipare a un contest fotografico seguendo i temi scelti dal Team e legati all’Experience:
1. I colori di Ostiense
2. La romanità di Testaccio
3. Tema Libero

Abbiamo premiato i migliori scatti della giornata che non sono rientrati nei temi ma che ci hanno colpito particolarmente per il loro originale punto di vista. I partecipanti hanno avuto la possibilità di caricare gli scatti sui social Instagram e Facebook fino al 3 Giugno usando l’hashtag ufficiale dell’evento: #ostiensestreetphotography.

Ci siamo inoltrati nel quartiere Ostiense, pieno di contrasti che lo rendono decadente e moderno al tempo stesso. Siamo stati catapultati in un attimo in un universo underground pieno di opere di street artist italiani che ci ha permesso di immergerci in questo mondo di murales di cui il quartiere è oramai un punto di riferimento.

Vincitore del Tema “I colori di Ostiense”<br /> (account IG: ap_photographystreet)

Vincitore del Tema “I colori di Ostiense”
(account IG: ap_photographystreet)

Prima di spostarci nel quartiere Testaccio, abbiamo avuto anche modo di vedere in azione Lucy McLauchlan, una street artist britannica di fama mondiale alla sua prima esperienza nella Capitale, in azione per il “Forgotten Project”, progetto nato nel 2015 e giunto alla seconda edizione, che sceglie di intervenire su un edificio dimenticato emblema della categoria, approfondendone gli aspetti architettonici, antropologici e sociali attorno ad esso.

Vincitrice del Tema “La romanità di Testaccio” (account IG: through_my_colors)

Vincitrice del Tema “La romanità di Testaccio” (account IG: through_my_colors)

Successivamente ci siamo spostati nel quartiere Testaccio, il cui nome deriva dal monte di 35 metri
su cui sorge (il Testaceus, resti di cocci, testae in latino, che lo compongono). Qui abbiamo anche mangiato tutti insieme all’interno del nuovo Mercato di Testaccio.

Vincitrice del Tema “Libero” (account IG: elenart_7)

Vincitrice del Tema “Libero” (account IG: elenart_7)

La giornata si è conclusa all’ex Mattatoio (piazza Orazio Giustiniani), un complesso realizzato dopo l’Unità d’Italia e che attualmente è una delle due sezioni del MACRO, il Museo di Arte Contemporanea di Roma, ed ospita la sala espositiva de La Pelanda.

Non possiamo fare altro che ringraziare di cuore tutti i presenti all’evento per la bellissima giornata trascorsa insieme. Continuate a seguirci sui nostri canali per avere maggiori dettagli sui prossimi eventi!