una-giornata-in-bici-a-roma-con-telepass-e-yallers

Una giornata in bici a Roma con Telepass!

Il racconto di un divertente tour Yallers con le bici elettriche Helbiz per testare il comodo servizio di Telepass.


Quanto sarebbe bello vivere in una città non inquinata? Scegliere mezzi green per spostarsi in città diventa sempre più importante per migliorare il luogo in cui viviamo e rendere l’aria più respirabile. 

Grazie a Telepass domenica 23 febbraio, in coincidenza con la domenica ecologica e del blocco del traffico in città, abbiamo partecipato a un bel tour green a Roma a bordo delle e-bike Helbiz.

#ProntiPartenzaGreen è il nome dell’inziativa!

Le bellezze di Roma, si sa, non passano mai  inosservate ma scoprirle in questa modalità, a bordo delle bici elettriche Helbiz è stato più divertente. Insieme alla nostra guida esperta di Roma, Astrid d’Eredità, abbiamo scoperto curiosità e aneddoti su luoghi meno noti della città. Dieci Yallers, tutti appassionati di Roma e sempre alla caccia di nuovi posti e di esperienze da vivere si sono ritrovati nel primo pomeriggio per partecipare a questo bel giro. La nostra community ha sposato con entusiasmo l’evento. Da sempre amanti dello stare all’aria aperta date una bici agli Yallers e una città sgombra dalle auto e saranno felicissimi. 

L’itinerario  

Partendo dall’obelisco situato in Piazza San Giovanni Laterano e passando da Santa Maria Maggiore, siamo giunti facilmente al Teatro dell’Opera per fare poi tappa al Viminale. Meta finale del giro:  la bellissima Fontana di Trevi.

Ci siamo dati appuntamento alle ore 14.00 proprio sotto l’obelisco di Piazza di San Giovanni Laterano per partire tutti insieme in sella alle bici mezzora dopo. Pensate che a Roma ci sono ben tredici obelischi antichi e l’obelisco di San Giovanni  con i suoi 32,18 metri è il più alto tra questi. Rappresenta anche il secondo obelisco monolitico al mondo per altezza, dietro solo al Monumento a Washington. 

Una tappa gradita agli Yallers  è stata la Basilica di Santa Maria Maggiore, una delle chiese più importanti della Capitale. Santa Maria Maggiore è una delle quattro basiliche di Roma e si trova sulla sommità del colle Esquilino. Rappresenta la sola chiesa di Roma ad aver conservato la sua antica struttura paleocristiana.

Un aneddoto spiegato dalla nostra guida riguarda la costruzione della chiesa. La leggenda racconta che, nell’anno 358 d.C. una coppia di giovani sposi, non avendo avuto figli decisero di donare il proprio patrimonio per la costruzione di una chiesa. La Madonna apparve loro in sogno e lo stesso sogno ebbe anche il Papa Liberio: la chiesa sarebbe stata costruita dove un fatto straordinario avrebbe avuto luogo. Fu così che il 5 agosto avvenne il miracolo: nevicò proprio sul colle Esquilino, nel punto in cui oggi sorge la chiesa. Ogni anno, ogni 5 agosto, viene rivissuto quell’evento con una finta nevicata. L’evento rappresenta per i romani una delle più belle tradizioni.

Al Viminale, penultima tappa, abbiamo trovato un’ inaspettata sorpresa: ad accoglierci il cambio della guardia a cui molti di noi non avevano mai assistito. Pur essendo quasi tutti romani, di nascita o adozione, infatti, assistere ad una cerimonia di questo tipo non è cosa di tutti i giorni. La bellezza della piccola parata, con il gruppo dei corpi militari  che in ordine perfetto e a ritmo ha raggiunto il piazzale ha lasciato tutti a bocca aperta. 

Quante cose si osservano girando in velocità per le vie della città! Tappa finale la bellissima Fontana di Trevi che ci ha accolto affollatissima, com’è tipico in una bella domenica soleggiata. Nonostante la folla di persone è stato semplice scendere dalle bici e proseguire a piedi nel punto più popolato di turisti per poi ripartire subito dopo in sella e restituire le Helbiz, un po’ a malincuore. Una giornata differente e davvero bella, da ricordare. E perché no, da replicare. 

La scoperta più bella?

Constatare che la salita sui colli romani diventa una passeggiata grazie alla pedalata assistita! Mentre con la bici da passeggio percorrere una via come quella che porta al Viminale sarebbe stato davvero faticoso ci siamo ritrovati a raggiungere la meta dal Teatro dell’Opera al Viminale in brevissimo tempo, senza fatica.

Ci siamo divertiti e abbiamo raccontato Roma come amiamo fare e in vero stile Yallers, tra foto, video,usando la  go-pro e altre tecnologie. Il tappeto rosso del Teatro dell’Opera è diventato il palcoscenico per le protagoniste del pomeriggio, le bici. Tra chi si è prestato a fare il “modello” per un boomerang su Instagram e chi è andato alla ricerca dello scatto perfetto il risultato è stato davvero niente  male. 

In questo video girato  da uno degli Yallers partecipanti, Mattia Mosca, potete vedere qualche momento del nostro tour:

Durante il tour tanti passanti incuriositi hanno notato il nostro gruppo affiatato e divertito e si sono fermati a chiederci di più sulle bici e su come fosse possibile spostarsi a Roma con queste. La risposta è stata molto gradita. Infatti con Telepass Pay per tutto il 2020, lo sblocco delle bici è gratuito e attenzione…anche la prima mezzora! In città, attualmente a Roma, Milano e Torino, trovate tantissime Helbiz parcheggiate ovunque, nell’area centrale. Insomma un nuovo modo di spostarsi agilmente e senza inquinare e a costo davvero basso.

Pensate se tutti ci spostassimo con le bici sarebbe davvero più piacevole anche l’andare a lavoro o fare una passeggiata in centro con l’aria pulita. 

Qui trovate tutte le informazioni sul servizio direttamente visitando il sito Telepass: CLICCA QUI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Scopri l'Italia insieme a noi, unisciti alla nostra Community

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00