Eventi, home

Una giornata alla scoperta di Vulci e del suo Parco Archeologico

Quando: 6 luglio 2019
Orario di ritrovo: 09.30
Luogo di ritrovo: Parco di Vulci
Durata: dalle 09.30 alle 18:00
Limite partecipanti:  30 persone
Costo di partecipazione:  5€ soci, 10€ non soci 

Programma

09.30 ritrovo di fronte al Parco Naturalistico Archeologico di Vulci;
10.00 inizio della passeggiata guidata;
12.30 arrivo al laghetto del Pellicone;
13.00 Pausa pranzo al sacco;
15.00 visita e foto al Ponte della Badia;
16.30 visita al Castello e al Museo Archeologico della Badia e termine evento;
19.30 per i più temerari ritrovo alla Riserva naturale delle Saline di Tarquinia per goderci il tramonto e fare qualche foto.

Info varie

Foto di Antonio Rotundo

Il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci si estende su una superficie di 900 ettari, tra i comuni di Montalto di Castro e Canino, nel cuore della Maremma Laziale. Qui si può passeggiare nella natura incontaminata: tra canyon scavati nelle rocce di origine vulcanica dal fiume Fiora che dopo una piccola cascata si allarga nel laghetto del Pellicone, nella fitta macchia mediterranea e tra piccole valli in cui si possono incontrare vacche maremmane e cavalli bradi. Ma soprattutto si possono incontrare i resti dell’antica città etrusco-romana di Vulci risalente al IV secolo a.C.

Andremo alla scoperta del bellissimo Parco di Vulci, accompagnati da una guida esperta del luogo, che ci farà immergere tra storia e natura nel Parco. Il pranzo sarà al sacco tutti assieme: nell’area che circonda il lago si trova anche una grande radura dove rilassarsi nel verde e fare pic nic.

Foto di Elena Murgia

Il Castello della Badia che  ospita il Museo Archeologico è una struttura del IX secolo, quando sul sito sorgeva l’abbazia benedettina fortificata di San Mamiliano. Successivamente il castello fu oggetto di contese fino al 1430, anno in cui fu assegnato ai Farnese. Con la caduta del Ducato di Castro, il castello venne reintegrato nei possedimenti della Camera Apostolica e funzionò come sede della dogana pontificia col Granducato di Toscana. Negli anni ‘60 del secolo scorso venne acquisito dallo Stato per ospitare il Museo Archeologico di Vulci che visiteremo, subito dopo un passaggio sullo scenografico ponte della Badia.

Hashtag e tag

La giornata sarà raccontata con stories e post da tutti i partecipanti su Facebook e Instagram, utilizzando come hashtag:  #vulciexperience. Non dimenticate di taggare le pagine @yallerslazio e @yallersitalia.
I tre scatti più belli e significativi, che saranno pubblicati su Instagram e Facebook entro il 20 maggio, verranno repostati sulla pagina Instagram e sul gruppo Facebook @yallerslazio.

Riferimenti

Persone di riferimento: Elena Murgia, Jessica Costantini 
Email di riferimento: lazio@yallers.com
Grazie per la foto Copertina a Antonio Rotundo

Note

L’evento è aperto a tutti. I soci Yallers avranno la precedenza sulle iscrizioni.

Partecipa GRATUITAMENTE
a tutti gli eventi

Related Posts